Pesca sul lago Saimaa

di
Pescando sul Lago Saimaa © Andrea Lessona

Pescando sul Lago Saimaa © Andrea Lessona

Nel cielo di Anttolanhovi, i raggi intensi del sole cadono obliqui sui pescatori: e allungano la loro ombra sul ghiaccio screziato del Lago Saimaa. Li guardo, seduti immobili su un seggiolino pieghevole, immergere la lenza nei fori del pack.

“Il buco è profondo mezzo metro, più o meno”, mi spiega uno di loro mentre mi avvicino, attento a non disturbarlo. Guardo nel suo cestino, ma è vuoto. “Sono qui da tre ore, ma non ho ancora preso niente”, mi dice con un sorriso.

Lui e suoi amici sono arrivati nell’Art & Design Villas, vicino al villaggio di Anttola, a pochi chilometri da Mikkeli, per vivere un week end nel freddo della Finlandia e godere delle bellezze naturali intorno al Saimaa.

Il centro è stato realizzato su un disegno di Emma Johansson, vincitrice del concorso indetto nel 2006 dall’Università di Oulu. Dall’idea del suo progetto “Nel cuore della Natura” sono sorte sette ville sulle sponde del lago.

Le strutture sono integrate con il paesaggio intorno e costruite con materiale ecologico, la maggior parte in legno, proprio per il rispetto dell’ambiente. Nei mesi invernali si confondono con la linea dell’orizzonte bianco, avendo i tetti discendenti e ricoperti di neve.

L’interno, caldo e confortevole, è dotato anche di sauna, con la possibilità di cucinare i propri pasti. O di ordinarli o consumarli direttamente nell’Hotel principale di Anttolanhovi che ospita un centro polifunzionale.

L’Art & Design Villas è aperto tutto l’anno e, a seconda delle stagioni, è possibile fare escursioni a piedi con le racchette, pescare sulle acque del Saimaa in barca o, in inverno, fare un foro nel ghiaccio sperando nella buone sorte che sembra aver abbandonato i pescatori di oggi.

Il ragazzo davanti a me, si alza “provato” dal seggiolino, e scuote la testa. Si arma di un aggeggio simile a un cavatappi gigante e tenta di fare un altro buco nel pack. Dopo aver visto salire l’acqua, cambia l’esca alla sua pilkki, la piccola canna da pesca adatta per questo sport. E riprova. “Speriamo in bene”, mi dice fiducioso.

Lo lascio al suo nuovo tentativo, e provo a vedere se i suoi amici sono stati più fortunati. Niente: oggi non è giornata. “Ancora mezz’ora e poi smonto e ritorno nella mia villa”, ammette amareggiato l’altro pescatore, mentre il vicino si consola e si riscalda con un sorso di buon liquore.

Riguadagno il molo in legno da dove sono arrivato e dove sotto inizia a sciogliersi il ghiaccio. Resto lì, nel tepore del sole, a guardare altri ospiti attraversare il lago con le racchette, mentre tutt’intorno alte betulle disegnano l’orizzonte.

Piano piano il sole perde i suoi raggi e cade dietro gli alberi. Cerco di seguirlo, camminando sino alla fine del sentiero del centro: da una parte sfilano le ville, dall’altra il bosco spento. Tutt’intorno e dentro me è silenzio.

I commenti all'articolo "Pesca sul lago Saimaa"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...